Inwit, a breve Cda sulla fusione con Vodafone. «Closing nel 2020»

TLC

Per la società delle torri ricavi in aumento del 2,9% rispetto allo stesso periodo del 2018. Ebitda +3,3 per cento. L’ad Ferigo: forte impegno per il l perfezionamento dell’accordo di partnership di lungo periodo tra Tim e Vodafone

default onloading pic

2′ di lettura

Tim e Vodafone insieme sul versante delle torri. Il processo, con qualche dilazione, pare procedere. I tempi sono stati precisati dall’amministratore delegato di Inwit, Giovanni Ferigo, durante la conference call per la presentazione dei conti dei primi nove mesi dell’anno. «Prevediamo di avere la riunione del cda sulla fusione tra qualche settimana». Inwit è la società quotata delle torri controllata da Telecom Italia e l’operazione in questione è il closing dell’operazione di fusione con Vodafone Towers. Un’operazione che porterà alla creazione della prima tower company in Italia.

Successivamente, ha aggiunto Ferigo, «entro fine anno», si prevede l’assemblea degli azionisti di Inwit. Mentre il closing vero è proprio potrebbe avvenire nella prima metà del 2020. Nei giorni scorsi Inwit ha comunicato la decisione di prorogare dal 31 ottobre al 30 novembre il termine convenzionale per acquisire la valutazione della Commissione Europea riguardo alla natura non concentrativa dell’operazione di fusione in Inwit di Vodafone Towers.

Gli analisti sono curiosi di sapere a cos’è dovuto il ritardo nel via libera dell’Antitrust europeo. L’ad di Inwit ha rimandato alle «normali dinamiche» della Commissione. «Si tratta di mettere a punto alcuni dettagli. Non è stato respinto (il dossier) ma stiamo lavorando insieme alla Commissione su ogni chiarimento necessario».

I conti dei nove mesi sono stati chiusi con ricavi pari a 292,1 milioni di euro, in crescita del 2,9% rispetto allo stesso periodo del 2018. L’ebitda ammonta a 167,7 milioni di euro, con un incremento del 3,3 per cento. L’incidenza sui ricavi è pari 57,4% (57,2% nei nove mesi del 2018). L’utile netto ammonta a 108,4 milioni di euro, con un incremento del 2,5% rispetto allo stesso periodo del 2018. L’indebitamento finanziario netto al 30 settembre è risultato pari a 730,9 milioni. A parità di principi contabili, l’indebitamento finanziario è pari a 73 milioni di euro, in crescita rispetto alla fine del 2018.

«I dati confermano per Inwit una performance industriale che continua a garantire la crescita della società», ha affermato Ferigo, aggiungendo ancora che «Inwit è stata fortemente impegnata, e continua ad esserlo, nel perfezionamento dell’accordo di partnership di lungo periodo con Tim e Vodafone, che porterà a breve alla nascita del primo operatore infrastrutturale in Italia.

Source link

5 Novembre 2019
Copyright © 2019 Ecoknowledge.it All rights reserved. | Sito realizzato da: SerraSimone