CDP, primo Forum Multistakeholder: il sostegno degli azionisti ACRI e Mef

Il Direttore Generale del Tesoro Alessandro Rivera (Mef) e il Presidente dell’ACRI Francesco Profumo hanno aperto ieri il primo Forum Multistakeholder di CDP.

Cassa Depositi e Prestiti ha ospitato ieri nella propria sede i rappresentanti dei suoi principali portatori di interesse, insieme all’Amministratore delegato Fabrizio Palermo e al Presidente Giovanni Gorno Tempini. Il Direttore Generale del Tesoro Alessandro Rivera (Mef) e il Presidente dell’ACRI Francesco Profumo hanno sottolineato il ruolo centrale di CDP per lo sviluppo sostenibile del Paese.

Tre gli obiettivi del Forum: valorizzare le azioni e gli impegni assunti da CDP in una fase di evoluzione del ruolo, delle strategie e del contesto in cui opera, rafforzare la capacità di ascolto e confronto con gli stakeholder, infine far emergere proposte concrete di miglioramento della sua capacità di risposta ai bisogni reali del Paese. 

In apertura di giornata il direttore generale del Tesoro, Alessandro Rivera, ha rimarcato il fatto che CDP è patrimonio di tutti e date le sue competenze finanziarie e industriali, è uno strumento di politica economica strutturalmente orientata a lungo termine, fondamentale per realizzare una transizione verso un modello di sviluppo sostenibile e inclusivo.

Per il Mef c’è la necessità di ripensare alla sostenibilità come ad una opportunità, non solo sotto un approccio regolatorio, e questo evento è un’occasione per riflettere sulle sfide impegnative che hanno davanti governi e imprese.

Il presidente dell’Acri, Francesco Profumo, ha spiegato che le Fondazioni apprezzano che il Piano industriale 2019-21 di CDP abbia individuato nel tema della sostenibilità l’asse centrale su cui far ruotare la nuova visione della Cassa.

Il messaggio del Presidente dell’Acri è che le sfide della trasformazione non si affrontano individualmente, ma instaurando un dialogo con i tanti attori coinvolti nei diversi campi, e raccogliendo le sollecitazioni utili a individuare nuovi percorsi nell’interesse collettivo. Un modello di ascolto e interazione sui territori che anche le Fondazioni di origine bancaria adottano.

Nel corso del suo intervento l’Amministratore Delegato di CDP, Fabrizio Palermo, ha ribadito che il Gruppo guarda alla sostenibilità con una logica diversa, in modo sempre più pervasivo, facendo sistema con le aziende del Gruppo e favorendo le sinergie.

L’Amministratore Delegato di CDP ha sottolineato come la sostenibilità sia parte integrante del piano industriale di CDP e oggi, al primo Forum Multistakeholder, la presenza degli azionisti dimostra quanto questo tema sia sentito. La sostenibilità è infatti diventata parte della valutazione degli investimenti del Gruppo, segnando un cambio epocale anche a livello culturale. CDP è tra i primi ad aver intercettato flussi finanziari che premiano progetti sostenibili per le scuole – con una media di una finanziata al giorno – gli ospedali e le strade: sono tutti temi che entrano nella quotidianità delle persone. La raccolta infatti parte dal territorio per tornare al territorio in una logica circolare, rafforzando la capacità di ascoltare e rispondere ai bisogni delle comunità.

 

 

 

 

 

Source link

29 Novembre 2019
Copyright © 2019 Ecoknowledge.it All rights reserved. | Sito realizzato da: SerraSimone